Crea sito

A spasso per Granada – il quartiere dell’Albayzin

Qualora vi trovaste a soggiornare a Granada, oltre all’imperdibile complesso dell’ Alhambra e del Generalife non potete assolutamente mancare l’appuntamento con i due Quartieri più suggestivi della città: l’Albayzin ed il Sacromonte.
Patrimonio dell’unesco dal 1984, assieme all’Alhambra e al Generalife, il quartiere dell’Albayzin rappresenta l’unione perfetta di storia, tradizione e folklore andaluso.

Durante il nostro viaggio in Andalusia, abbiamo deciso di dedicare un giorno intero a camminare per le vie di Granada. Di buon mattino ci siamo diretti all’ufficio turistico (Oficina Municipal del Turismo di Granada) sito in Plaza del Carmen, dove abbiamo preso una cartina che ci avrebbe accompagnato nel nostro tour.

Dettagli delle vie vicino a Plaza Larga, Albayzin, Granada
Dettagli delle vie vicino a Plaza Larga, Albayzin, Granada

Passeggiare in questo angolo  di Granada è molto piacevole: il fiume Darro taglia in due le colline davanti ai nostri occhi. Sulla destra, eravamo praticamente ai piedi dell’Alhambra, sulla sinistra costeggiavamo la collina dell’Albayzin.
L’occasione è perfetta per scattare delle belle foto! 🙂

La zona dell’Albayzin deve la sua fama attuale al periodo della dominazione araba. Lo sviluppo di questa zona sotto la dominazione dei mori permise di raggiungere un grande sviluppo economico e sociale alla popolazione.
Nei tempi della Reconquista, i re cristiani rasero al suolo la parte bassa della città, quella attorno alla cattedrale che oggi appare come una zona più “metropolitana”.

Data la morfologia del territorio, così aspro, non si spinsero verso l’Albayzin e Sacromonte, permettendo a questa zona di mantenere la sua conformazione più arabesca.
Tutta la zona è piena di vicoli, scalinate, Sali e scendi e ripide stradine. Armatevi di macchina fotografica e lasciatevi immergere da queste strade.


Certo, Albayzin e Sacromonte sono due quartieri molto vasti, ma vi citiamo giusto qualche punto che secondo noi meritano attenzione.

Aurora, Reina y Madre de l'Albayzin
Aurora, Reina y Madre de l’Albayzin


Tra gli scorci che è possibile ammirare, menzione a parte meritano i numerosi mosaici a parete.
Ad esempio, questa riproduzione della vergine, ritrae la Vergine dell’Aurora, con l’iscrizione “Aurora, reyna y madre dell’Albayzin”.

Dal nostro giro abbiamo notato che Calle Elvira e Calle Caldereria Nueva sono due delle zone che offrono più occasioni per gustarsi un buon pasto tipico. Noi le abbiamo percorse più volte, mangiando in un ristorante arabo e fermandoci in una bella sala da thè.


Inoltre, è piena di colori e negozi di tessuti, lampade… Incantevoli!
Sembra quasi di trovarsi tra le vie di una città marocchina. Molte Teterie offrono possibilità di fumare narghilé con infusi profumati. Noi ci siamo limitati ad un buon thè, ma se volete provare anche questa esperienza, avrete l’imbarazzo della scelta.
Molto graziosa è la chiesetta che potete vedere in Plaza de San Gregorio. Se siete fortunati potrete gustarvi anche uno spettacolo di flamenco gitano o di artisti di strada. Armatevi di un respiro profondo e percorrete la Cuesta de San Gregorio.

Merita una sosta il bellissimo Mirador di San Nicolas dove potrete godere di una vista privilegiata sull’Alhambra in tutta la sua grandezza. Anche qui, la piazzetta viene utilizzata come palcoscenico di numerosi artisti di strada.
Gustatevi le decorazioni sui numerosi palazzi bianchi che costeggiano Plaza Larga, i vasi di fiori di ceramica colorati appesi alle pareti. 😀

Dettagli delle vie vicino a Plaza Larga, Albayzìn, Granada
Dettagli delle vie vicino a Plaza Larga, Albayzìn, Granada


Ammirate le numerose Carmen: abitazioni tipiche di questa zona costruite dai mori e caratterizzate da patii decorati e giardini recintati. Era usanza dei mori, infatti abbellire le loro case con giardini a parete, che rendevano la loro residenza invisibile ai passanti.


Noterete che le scalinate del quartiere dell’Albayzin sono spesso differenti tra loro sfalsati. Non si tratta di poca abilità nella costruzione, o di installazioni approssimative: gli arabi che abitavano la zona erano molto abili a combattere, essendo chiamati a farlo spesso, per questo conoscevano a menadito le migliori tattiche di battaglia.
Un terreno scosceso ed irregolare sarebbe stato un grande elemento di disturbo per gli attaccanti. Loro invece, che abitavano per queste vie, conoscevano bene le insidie e potevano utilizzarle a loro vantaggio.

Molto molto molto carino, sempre scendendo, il giardinetto di Carmen de la Victoria. In realtà si tratta di una residenza universitaria, ma i cancelli sono spesso aperti ed al suo interno potrete visitare un bellissimo giardino e godere della vista privilegiata sull’Alhambra.

Residenza Universitaria Carmen de la Victoria, Granada - Vista sull'Alhambra
Residenza Universitaria Carmen de la Victoria, Granada – Vista sull’Alhambra

Ecco Granada, secondo i nostri occhi:
Granada, la città;
– l’Alhambra ed il Generalife;
Sacromonte e le quevas.


Se vi stanno piacendo i nostri viaggi ed i nostri racconti, seguiteci sul nostro Profilo facebook profilo instagram.  🙂

Pubblicato da soffiodizefiro

Siamo Veronica e Carlo e da quando le nostre vite si sono unite abbiamo deciso di condividere le nostre avventure con il popolo del web. CONTATTI: [email protected] www.facebook.com/soffiodizefiro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.