Il croccante delle feste

Questo Natale abbiamo fatto una scelta diversa dal solito. I nostri regali per parenti ed amici erano tutti interamente autoprodotti.
Tra i tanti pensieri contenuti nei pacchetti, un piccolo prodotto che eravamo sicuri avrebbero apprezzato.
Un croccante fatto in casa, con la nostra frutta secca appositamente sgusciata e selezionata.
potete liberare la fantasia e fare un croccante con una sola specie di frutta secca, ad esempio solo con le noci o con le nocciole, oppure, mescolare vari tipi di frutta secca e creare il vostro mix preferito.
Noi abbiamo mescolato noci, nocciole, mandorle, pistacchi, arachidi, semi di sesamo ed il risultato è stato davvero apprezzato.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Dosi per 10 persone
– 500 grammi di frutta secca (noci, nocciole, arachidi, mandorle, pistacchi,…)
– 500 grammi di zucchero
– 5 cucchiai di acqua
– 1 cucchiaio succo di limone

Iniziate sgusciando la vostra frutta secca.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

In una pentola anti aderente mettete allora lo zucchero, i cucchiai di acqua e il limone.
accendete a fuoco basso e girate spesso con un cucchiaio di legno. Quando lo zucchero inizierà a sciogliersi, dopo circa dieci minuti, mettete un’altra pentola sul fuoco e lasciateci tostare la frutta secca.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Quando lo zucchero sarà completamente sciolto e il caramello ben imbiondito, versate la frutta secca tostata nella pentola con il caramello, e mescolate con forza e decisione.
Quando il caramello e la frutta secca si saranno amalgamati, versate il composto su della carta forno.
Copritelo con altra carta da forno, e pressate il tutto con un mattarello o un batticarne fino a raggiungere lo spessore desiderato.
togliete poi la carta forno superiore e lasciate freddare.
Il croccante così preparato può conservarsi anche per qualche giorno, mantenendo gusto e croccantezza.
Buon appetito e tanti auguri!! 😀

Precedente Natale a Km 0! Successivo Fusi di Pollo alla Senape

2 commenti su “Il croccante delle feste

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.