Trofie al nero di seppia e salmone

14 agosto, serata di caldo quasi disumano, ed una grandissima voglia di un po’ di pesce.

Ovviamente con il caldo afoso non ci si augura di passare molto tempo ai fornelli, e di certo quelle temperature non farebbero bene neanche al pesce fresco. Così ci siamo guardati negli occhi, dispersi tra gli scaffali di un supermercato, e scegliamo di cucinare una pasta veloce, fresca, e con il pesce che tanto desideravamo.

Ingredienti:

– 250 gr di trofie

– 1 cipolla piccola

– 200 gr di salmone affumicato

– 1 bustina di nero di seppia.

Mentre l’acqua per la pasta bolle, far rosolare la cipolla tritata sottile con un filo d’olio. Aggiungere il salmone spezzettato della dimensione che preferite.

Quando l’acqua avrà raggiunto il bollore e l’avrete salata, versate le trofie.

Una volta scolate, versatele in una ciotola e versateci sopra il nero di seppia. Il calore della pasta dovrebbe bastare a far sciogliere l’inchiostro in maniera da ricoprire le trofie, se così non fosse, aggiungete acqua di cottura secondo il bisogno.

Versate poi il trito di cipolla e salmone lasciato rosolare, mescolate e servite.

Buon appetito! 🙂

Precedente Zuppa inglese... proprio come la faceva la Nonna Successivo Petto di pollo con nocciole e vino rosso

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.