Crea sito

Cinghiale in salmì – Ricetta di cacciagione

La ricetta del cinghiale in salmì di famiglia, non è da tutti condividerla! Spesso infatti le famiglie sono affezionate alla loro ricetta segreta del cinghiale in salmì, custodendola con gelosia e ogni volta aggiustando di una certa spezia o di un’altra. Anche in questo caso, come per le tante ricette della tradizione culinaria marchigiana, desideriamo condividerla con voi, con piacere e con gusto, perché dopo vari tentativi abbiamo trovato il giusto mix di spezie secondo il nostro gusto, sempre rispettando la ricetta originaria che ci tramandiamo.
La preparazione del cinghiale è tipica delle regioni del centro Italia visto che questo animale può essere reperito con discreta facilità. Consigliamo sempre di affidarvi ad un macellaio di fiducia per questo tipo di selvaggina, non sempre sul banco e che va trattata con attenzione.
Noi sappiamo prepararlo in diversi modi, ma quello che più ci dà soddisfazione, sia per gusto sia per versatilità è in salmì.
Difatti uno dei lati positivi del cinghiale in salmì è la sua versatilità, potendo usarlo sia per condire dei primi piatti con della pasta fatta in casa, sia mangiato così, semplicemente, magari accompagnato con crostini di pane.
Suggeriamo, di norma, l’abbinamento con pasta all’uovo come pappardelle, trenette, reginette, o tagliatelle porose che garantiranno al sugo una salda presa alla pasta. Ma anche spaghettoni di semola riuscirebbero ad aggrappare bene il sugo.
La preparazione del cinghiale in salmì è lunga, ma non complessa.
Seguite le nostre dosi per 1 kg di carne di cinghiale! Modulate la ricetta in base a quanta carne riuscite a trovare, rapportando tra loro le quantità di spezie ed odori.

Cinghiale in salmì
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura2 Ore
  • Porzioni6 persone se usato come secondo. 8-10 persone se usato come condimento della pasta
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la marinatura del cinghiale in salmì

  • 1 kgcinghiale
  • 3Coste di sedano
  • 3carote
  • 1cipolla grande
  • 4Spicchi di aglio
  • 3foglie di alloro
  • 5bacche di ginepro
  • 1 lvino bianco
  • 4foglie di salvia

Ingredienti per la cottura del cinghiale in salmì

  • 3coste di sedano
  • 3carote
  • 4spicchi di aglio
  • 1peperoncino
  • 1fetta di pancetta (spessa mezzo centimetro)
  • 3foglie di alloro
  • 3foglie di salvia
  • 5bacche di ginepro
  • 1 lvino rosso
  • 1cipolla grande
  • q.b.acqua
  • 600 golive nere denocciolate
  • 400 gpolpa di pomodoro (a cubettoni)
  • 70 mlolio d’oliva
  • q.b.sale
  • q.b.pepe
Cinghiale in salmì

Strumenti

  • 1 Tagliere
  • 1 Coltello
  • 1 Pentola

Preparazione

  1. Per preparare il Cinghiale in salmì iniziate dalla marinatura, processo fondamentale di questa preparazione.

  2. Prendete la carne di cinghiale e riducetela a strisce larghe di circa 10-15 centimetri e spesse 4 centimetri.

    Ponetela all’interno di una grande bacinella.

  3. Al suo interno mettete anche la cipolla spezzata in quarti, le carote sbucciate e tagliate a pezzettoni, gli spicchi di aglio sbucciati, le coste di sedano anch’esse a pezzettoni.

  4. Strappate con le mani a metà le foglie di alloro e di salvia.

  5. Schiacciate le bacche di ginepro con il coltello. Coprite tutto con il vino bianco e lasciate marinare per circa 12 ore (una notte).

  6. Qualora il vino non bastasse a coprire la carne, diluite con acqua.

  7. Trascorse le 12 ore, scolate la carne dalla marinatura.

  8. Buttate le verdure e spezie utilizzate per la marinatura e sciacquatela sotto l’acqua corrente.

  9. Prendete la carne e con l’aiuto di un coltello affilato e un tagliere, riducetela a cubetti di circa un centimetro per lato.

  10. Passiamo alla cottura del nostro Cinghiale in salmì. Prendete una pentola grande e capiente ed adagiatevi un trito fino di carote, sedano, cipolla, aglio.

  11. Prendete la fetta di pancetta e tagliatela a cubetti. Aggiungete anche questa alla pentola.

  12. Strappate le foglie di alloro e salvia ed aggiungetele alla pentola.

  13. Anche qui, schiacciate le bacche di ginepro, ed aggiungetele alla pentola. Mettete nella stessa pentola l’olio e con un cucchiaio di legno mescolate bene.

  14. Accendete il fuoco e lasciate andare finchè non sarà tutto imbiondito.

  15. In questo momento aggiungete allora il cinghiale ridotto a dadini e una volta ben dorato anche lui, versate il vino rosso fino a coprire la carne.

  16. Se il vino non copre la carne, anche qui, aggiustate con acqua altrimenti il sapore del vino prevarrà su quello già importante del cinghiale.

  17. Fintanto che i liquidi evaporano, tagliate le olive nere a rondelle ed unitele alla pentola.

  18. Lasciate sobbollire per un’ora e mezza o finchè non sarà asciugato, aggiungendo acqua secondo necessità.

  19. Trascorso questo tempo, aggiungete la polpa di pomodoro a pezzettini, o meglio ancora la salsa di pomodoro fatta in casa.

  20. Assaggiate il pasto e aggiustate di sale e pepe a seconda del vostro gusto.

  21. Lasciate sobbollire per altri 35 minuti o finchè non si sarà asciugato il pomodoro.

  22. Il nostro cinghiale in salmì è pronto. Utilizzatelo come secondo piatto o come sugo per condire delle ottime pappardelle fatte in casa.

  23. Buon appetito!

Cinghiale in salmì

Vi consigliamo di servire il cinghiale in salmì come pasto “tema della serata”.
Perfetto come condimento di una polenta, di alcune tagliatelle o addirittura adagiato su dei crostoni di pane.

Provatelo, non ve ne pentirete! 😀

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da soffiodizefiro

Siamo Veronica e Carlo e da quando le nostre vite si sono unite abbiamo deciso di condividere le nostre avventure con il popolo del web. CONTATTI: [email protected] www.facebook.com/soffiodizefiro

2 Risposte a “Cinghiale in salmì – Ricetta di cacciagione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.