Cosa vedere a Sainte-Mère-Église – la “città del paracadutista fortunato”

Se stai organizzando un viaggio a tema “sbarco in Normandia”, non puoi omettere la citta di Sainte-Mère-Église dal tuo itinerario!
E anche se di fortunato, nel partecipare ad una guerra, c’è ben poco, quello che ha reso celebre Sainte-Mère-Église, oltre ad essere il primo comune francese ad essere liberate dai nazisti dopo lo Sbarco in Normandia ad Utah Beach, è la storia del “fortunato” John Steele.
Appartenente al reggimento dei paracadusti, ha un guasto al paracadute e… Rimane impigliato sul campanile della chiesa!
La sua biografia è tutta un susseguirsi di avventure e colpi di fortuna. Catturato e poi liberato. Agganciato al campanile di una chiesa per ore mentre fuori c’è una battaglia sanguinaria, ma sopravvissuto.
Il suo episodio è narrato nel film “il Giorno più lungo”.
Dovendo la sua liberazione proprio ai paracadutisti della 82esima Divisione Aerotrasportata, la città di Sainte-Mère-Église omaggia questi valenti combattenti inserendo due paracaduti nello stemma della città.
Insomma, visitare Sainte-Mère-Église con gli occhi dei soldati e dei paracadutisti dona davvero un altro colore a questa piccola cittadina francese.

Ecco cosa vedere a Sainte-Mère-Église:

Chiesa di Sainte-Mère-Église
Chiesa di Sainte-Mère-Église

Chiesa di Sainte-Mère-Église

Nella piazzetta principale di Sainte-Mère-Église si staglia una piccola chiesetta.
Sul suo campanile ancora oggi si trova una statua di un paracadutista impigliato nelle guglie.
È un tributo alla storia di John Steele, che nella notte tra il 5 ed il 6 giugno 1944 rimase lì impigliato per ore.
Anche se questa statua è ormai celeberrima, non limitatevi a guardare l’esterno della chiesa ed entrate. Vedrete una chiesa piccolina, magari che può apparentemente passare in sordina, ma soffermatevi a guardare le vetrate: esse ritraggono, con vetri colorati, scene e tributi sacri ai paracadusti, gli eroi della città.
La contemporaneità dei disegni con l’apparente antichità della tattica usata donano alle finestre un tocco magico.

Una delle vetrate tematiche della chiesa di Sainte-Mère-Èglise
Una delle vetrate tematiche della chiesa di Sainte-Mère-Èglise

Airborne Museum – Museo delle truppe aviotrasportate

Situato nel centro di Sainte-Mère-Église, l’Airborne Museum è un museo dedicato allo sbarco in Normandia e principalmente al punto di vista delle truppe aviotrasportate e dei paracadutisti.
Molto interessante proprio per questo taglio tematico particolare.
Tra i pezzi di collezione che potete vedere al museo: un Douglas C-47 Skytrain originale, un aliante Waco, sigarette americane, dotazioni date ai soldati prima dell’invasione e altri straordinari reperti autentici, tutti presentati con attenzione e dovizia di particolari.
Molti di questi cimeli sono stati proprio donati dai veterani che hanno combattuto per la liberazione.
Una piccola curiosità…
Il punto indicato con il cartello “Terminal 0” indica la partenza della famosa “Route de la Liberté”, destinata ad arrivare sino a Bastogne in Belgio e contrassegnata da pietre miliari bianche che seguono il percorso fatto dalla Terza Armata del Generale Patton.

Brasserie Sainte-Mère-Église

Brasserie Sainte-Mère-Èglise
Brasserie Sainte-Mère-Èglise

Un viaggio nel tempo! Poco fuori dal centro cittadino, ma facilmente raggiungibile a piedi con una camminata di dieci minuti, questa birreria artigianale è formata da un locale per una sosta e una degustazione.
L’indirizzo per raggiungere la sede principale della birreria è Rue de la Cayenne n° 7, ma se non siete interessati alla sosta in fabbrica, potete comunque acquistare una birra nel punto vendita lungo il corso cittadino.
Noi abbiamo deciso di visitare proprio la sede principale in Rue de la Cayenne, e già dall’esterno l’insegna si presenta caratteristica.
Tutto l’arredo è ispirato agli anni  ’40, e anche la musica di sottofondo viene direttamente da quegli anni.
Vi lasciamo qui il sito della Birreria, visto che è possibile anche ordinare online alcuni prodotti:
https://biere-sainte-mere-eglise.com/

Hangar à  Dirigeables d’Ecausseville

Meno conosciuto di altre attrazioni, si trova nel vicino comune di Ecausseville, prendendo la strada N13 e dirigendosi verso nord. Si tratta di uno dei pochi hangars per dirigibili intatti in Europa.
Edificato in ferro e cemento e lungo oltre 150 metri, lo verrete ergersi in mezzo a prati e boschetti a meno di 10 km a nord di Sainte Mère Église.
Vi consigliamo di controllare se durante il periodo del vostro soggiorno l’hangar è visitabile poiché nei mesi più freddi dell’anno è chiuso, e gli orari di apertura variano in base alle stagioni.


Se vi stanno piacendo i nostri viaggi ed i nostri racconti, seguiteci sul nostro Profilo facebook profilo instagram.  🙂

Link con affiliazione inseriti nell’articolo #adv


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

Pubblicato da soffiodizefiro

Siamo Veronica e Carlo e da quando le nostre vite si sono unite abbiamo deciso di condividere le nostre avventure con il popolo del web. CONTATTI: [email protected] www.facebook.com/soffiodizefiro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.