Verdure Gratinate: ecco come farle perfette

Tutti noi amiamo le verdure gratinate! Ovviamente se fatte a regola d’arte! 😀
Con quelle molliche di pane croccanti, con quella cottura al forno che le rende ancora più saporite, con quei colori bellissimi! 😀 Per ogni tipo di verdure che utilizzeremo per preparare questo contorno, occorrerà uno specifico tipo di mondatura e preparazione, e noi vogliamo svelarvi tutti i nostri segreti di famiglia  per ottenere delle verdure gratinate buonissime! 😀
uno ad uno!

Le verdure che  potrete fare gratinate sono tra le più disparate. Le classiche sono:
– peperoni
– zucchine
– melanzane
– patate
– Cipolle

Accanto a queste abbiamo poi ricette alternative come quelle del radicchio gratinato, dei funghi gratinati, i broccoli e cavolfiori, magari in una tiella, arricchiti con besciamella e mozzarella.
Parlando delle classiche verdure, la loro preparazione si fonda su 3 fasi:
1) la mondatura
2) la preparazione del ripieno di molliche
3) la cottura.

iniziamo allora, verdura per verdura, a capire come queste vanno preparate, per ottenere le verdure gratinate più buone che abbiate mai mangiato. Diventerete dei Maestri del Gratin, e stupirete sempre i vostri ospiti!
Ecco di cosa avete bisogno

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    40 minuti
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • q.b. Olio di semi
  • q.b. Molliche di pane
  • q.b. Prezzemolo
  • q.b. Aglio
  • q.b. Sale

Preparazione

La mondatura di melanzane e zucchine

  1. Per preparare zucchine e melanzane gratinate, dovrete usare un simile metodo di mondatura. Lavatele bene sotto acqua corrente, tamponatele e poi tagliatele.

  2. Le zucchine e le melanzane dalla forma affusolata andranno tagliate per lungo, ottenendo due fette lunghe e strette.

  3. Mentre per le zucchine e le melanzane di tipologia tonda, facciamo delle fette orizzontali, dello spessore di  2-3 centimetri

  4. In ogni caso, se le verdure appaiono ricche di semi e troppo polpose, potrete aiutarvi scavando le verdure al loro interno, quanto basta per eliminare la parte sgradevole.

  5. Con un coltello praticate delle incisioni sulla polpa delle vostre fette di verdura.

  6. Cospargete sulla sua superficie del sale.

  7. Questo procedimento, nella nostra tradizione culinaria, viene chiamato “spurgatura” poichè con l’azione del sale, zucchine e melanzane perderanno la loro acqua ed il loro sapore amaro

  8. Lasciatele così, a scolare la loro acqua per almeno un paio d’ore, prima di procedere alla fase successiva di cui vi parleremo più tardi…

Mondatura delle cipolle

  1. A dire il vero, del gratin di cipolle vi avevamo già parlato qui.

  2. Con molto piacere, tuttavia, ripetiamo come si possono preparare prima della cottura.

  3. Prediligete delle cipolle grandi e tonde, se volete farle gratinate, in maniera da ottenere più fette.

  4. Togliete la buccia esterna della cipolla.

  5. Ricavatene delle fette dello spessore di un centimetro che potrete poi cospargere di molliche e cuocere assieme ad altre verdure.

Mondatura dei peperoni

  1. Per la mondatura dei peperoni, molti hanno il vezzo di togliere la pellicina esterna fiammeggiando il peperone su una fonte di calore o sul fornello

  2. Noi veramente non lo facciamo e lasciamo il peperone intero.

  3. Prendete allora un coltello e tagliate il peperone verticalmente, eliminando la placenta ed i filamenti bianchi, di difficile digestione, e ricavando degli spicchi.

  4. Condividiamo inoltre con voi un altro segreto di famiglia:  se vi piacciono i peperoni gratinati dalla consistenza più tenera, mettete al centro della fetta di peperone, in mezzo alle molliche, una strisciolina di peperone più piccola.

  5. Questo vi permetterà di mantenere maggiore umidità nella fase di cottura dei  peperoni.

Mondatura dei pomodori

  1. Quella dei pomodori, tra tutte le verdure da fare gratinate, è la preparazione più semplice.

  2. Tagliateli a metà ed eliminate i semi all’interno.

  3. Eccoli già pronti per diventare delle perfette verdure gratinate!

Mondatura delle Patate

  1. Anche qui, il nostro consiglio è di prediligere patate grandi.

  2. Quelle piccole saranno squisite nel modo classico, fatte arrosto al forno, con rosmarino ed aromi classici o come base per degli gnocchi fatti in casa o del purè. 😉

  3. Prendete dunque queste patate, pelatele, e ricavatene delle fette di mezzo centimetro.

  4. Spennellate queste fette con dell’olio e passatele nella preparazione delle molliche, della quale parleremo a breve.

Il ripieno di Molliche

  1. Con gli ingredienti di cui abbiamo parlato prima, procediamo a preparare il ripieno per le nostre verdure gratinate

  2. In una ciotola preparate una miscela di olio di semi, molliche di pane e sale.

  3. Versate al suo interno anche il battuto di prezzemolo ed aglio.

  4. Mescolate gli ingredienti tra loro, aggiungendo  se necessario ulteriore olio.

Ultima Fase: La Cottura

  1. Su una teglia coperta con Carta Forno, ponete le verdure precedentemente mondate e preparate.

  2. Versate all’interno della porzione di verdura il vostro composto di molliche ed erbette.

  3. Cuocete in forno già caldo a 180° per 40-80 minuti.

  4. Il divario dei tempi di cottura è dato dalle tipologie diverse di verdure utilizzate. Difatti alcune cuoceranno prima delle altre e solitamente sono le melanzane e le zucchine ad essere pronte prima delle altre.

  5. In quest’eventualità non preoccupatevi: vi basterà rimuovere dalla teglia le verdure che saranno cotte e continuare la cottura con le altre 🙂

Precedente Lame Rosse - il Grand Canyon Italiano si trova nelle Marche Successivo Coltivare i funghi in casa – dall’orto alla tavola… è possibile!

2 commenti su “Verdure Gratinate: ecco come farle perfette

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.