Agnello fritto – un piatto tradizionale marchigiano

Quando parliamo di cucina tipica marchigiana, e si pensano ai secondi piatti, l’agnello fritto  acquisisce una importanza tutta sua! 🙂
Non vogliamo dilungarci in discorsi animalisti o meno, che non toccano il bagaglio delle nostre tradizioni. Non è questo il luogo.
Come ben sapete, nel nostro blog cerchiamo, quando possibile, di rievocare le usanze e le tradizioni della nostra regione, le Marche… e purtroppo sarebbe ipocrita dire che la cucina regionale sia permeata solo di piatti vegani e vegetariani.
La cucina marchigiana, al contrario, è strettamente legata al bestiame, e ad ogni suo derivato. A partire dalla selvaggina, passando per gli animali da cortile e da gregge, fino ad arrivare ai suoi prodotti derivati come il formaggio, ingrediente presente in gran parte delle nostre ricette.
Soprattutto nel periodo vicino a Pasqua, l’agnello, la fa da padrone sulle nostre tavole.
In questa ricetta vi facciamo vedere come preparare l’agnello fritto, con la sua doppia panatura croccante, da accompagnare rigorosamente ai nostri cremini fritti  e alle olive all’ascolana.

Insomma, l’agnello fritto è un’altra delle nostre tradizioni da non perdere! 🙂

agnello fritto
  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • Braciole o costolette di agnello (possibilmente fettate sottili)
  • Farina
  • Uova
  • Sale
  • Pan grattato
  • Olio per friggere

Preparazione

  1. agnello fritto

    Per preparare il nostro agnello fritto, iniziate prendendo le braciole e le costolette di agnello.

  2. Se sono spesse, battetele con l’aiuto di un batticarne,

  3. Salatele da ambo i lati.

  4. Preparate la vostra linea per l’impanatura disponendo 3 piatti vicini.

  5. Su uno mettete la farina, sull’altro le uova sbattute, e sul terzo il pangrattato.

  6. Se gradite una panatura particolare, potete mettere nel pangrattato gli ingredienti che preferite. Il parmigiano se preferite una nota ancor più croccante, la granella di nocciole, o il peperoncino e la paprika se volete una nota piccante.

  7. Procedete alla panatura passando i vostri pezzetti di agnello prima nella farina, poi nell’uovo, poi nel pangrattato.

  8. In questa fase, procedete alla seconda panatura del nostro agnello fritto.

  9. Passatelo nuovamente nell’uovo e poi di nuovo  nel pan grattato.

  10. Mettete a scaldare in una pentola l’olio che gradite usare per friggere, e quando sarà pronto e ben caldo versate una ad una le nostre braciole o costolette di agnello panate.

  11. se volete stare più attenti alla linea, potete cuocere il nostro agnello persino al forno, versando dell’Olio a filo sopra le fettine ed infornandolo a 180° per circa 30 – 40 minuti.

  12. Friggete i nostri pezzi di agnello panato fino a doratura, disponetele su una teglia con carta assorbente.

  13. Spolveratele di sale solo al momento del servizio, altrimenti perderanno croccantezza 🙂

  14. agnello fritto

Note

Se il nostro agnello fritto vi è piaciuto, seguiteci su Facebook ed instagram per tante altre ricette sfiziose! 😀

Precedente Torta cuor di Limone Successivo Diario di viaggio 2019! - I buoni propositi per la nostra Thailandia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.