Crea sito

Tante macchine per la pasta… qual è la migliore?

Si sa, per noi buone forchette, non c’è soddisfazione migliore di trovarsi sulla tavola un bel piatto di pasta fumante! 😀

Soprattutto, nella gastronomia di noi Italiani, la pasta assume inevitabilmente un ruolo estremamente primario. E diciamo la verità… Ognuno di noi ha, tra i ricordi d’infanzia, la scena di sé stesso, bambino, intento ad aiutare nella preparazione delle sfoglie per le lasagne, dei cannelloni, delle tagliatelle e dei ravioli… 🙂

Pasta all'uovo tradizionale
Pasta all’uovo tradizionale

Come sempre, la tecnologia ci è venuta incontro, e da svariati anni si trovano in commercio numerose tipologie di macchine per la pasta da quelle più vintage a quelle più moderne e tecnologiche.

Fare una classifica di quale sia la migliore tra le tante in commercio è impossibile, ma possiamo farvi un breve excursus sulle varie tipologie di macchina per la pasta in nostro possesso così da portarvi la nostra esperienza casalinga. Magari vi aiuteranno nella scelta della macchina della pasta che fa per voi.

La Nonna Papera

Pasta all'uovo stesa con la macchina della Pasta detta ''Nonna Papera''
Pasta all’uovo stesa con la macchina della Pasta detta ”Nonna Papera”

Chi non ha mai visto in opera sua signora “La Nonna Papera” ?

Ve ne sono di tante marche, e le più famose sono Imperia e Marcato. Noi nella nostra lunga esperienza, le abbiamo avute entrambe. L’imperia era addirittura della nonna di Veronica, passata alla mamma, e poi purtroppo, dopo anni, anzi, decenni di onoratissima carriera, ha esalato il suo ultimo respiro.

E’ stata sostituita da una Marcato. Ma il meccanismo è praticamente lo stesso.
Si impasta la tradizionale ricetta della pasta all’uovo, quindi 100 grammi di farina (o semola) per ogni uovo su una spianatoia. Se ne prende una parte, e si fa passare tra i rulli della macchina, girando la manovella.

Per le macchine più moderne, è possibile acquistare un motorino elettrico che, inserito nello stesso ingresso della manovella, facilita di molto il lavoro, e permette di guadagnare davvero tanto tempo. Qualora desideraste acquistare il motore, lo troverete a parte, senza problemi.

Fate solo attenzione all’ingresso della macchina. Il motorino deve ovviamente avere un aggancio compatibile. 🙂

Con la Nonna Papera nel suo formato natio potrete fare solamente delle sfoglie tradizionali e della lunghezza desiderata. Ottime se dovete preparare delle lasagne o dei cannelloni, o se volete usarle per i ravioli o per fare delle tagliatelle a mano.

Potrete anche giocare con lo spessore della sfoglia, visto che la macchina permette, con una rotellina di allargare o stringere i rulli, così da avere spessori differenti a seconda del vostro gusto o del piatto che andrete a preparare.

E’ comunque possibile, con l’acquisto di debiti accessori che si attaccano alla macchina stessa, preparare delle gustosissime trenette, dei bigoli, o delle pappardelle.

Philips Pasta Maker

Philips-pasta-maker-Macchina-per-la-pasta
Philips-pasta-maker-Macchina-per-la-pasta

Facciamo il “salto di qualità” verso la tecnologia più avanzata.

Con la Philips pasta maker arriverete ad un buon prodotto semi automatico, con cestello di capienza di circa mezzo kg di farina e relativi liquidi.
Anche qui, ve ne sono di diversi tipi e marche.
Nel nostro caso abbiamo provato la Pasta Maker marcata philips, nel suo primo modello e ci siamo trovati davvero molto bene! 😀
Ora gli anni sono passati, e anche la Pasta Marker Philips ha avuto una sua naturale evoluzione, nella versione Pasta Maker Avance (caratterizzata dalla bilancia integrata) e la Pasta Maker Viva Collection.

Anche se i modelli si sono susseguiti nel tempo, e numerose marche hanno ricreato un prodotto alternativo, il funzionamento è sempre lo stesso:
un cestello abbastanza capiente permetterà di inserire al suo interno la farina scelta: potete spaziare dalla classica farina di grano, alla semola, alle farine integrali o di legumi o addirittura senza glutine.
Dallo stesso coperchio potrete man mano inserire i liquidi scelti, siano essi uova, acqua, e chi più ne ha più ne metta.
La macchina provvederà ad impastare automaticamente gli ingredienti per poi estruderli, con apposite trafile della forma da voi desiderata.

In dotazione con la macchina ovviamente avrete una cernita di trafile dai formati più comuni. Nella nostra ad esempio, c’era la trafila per lasagna da 0.8, quella per le pappardelle e tagliatelle, quella per i rigatoni.
Il materiale delle trafile native è POM, un materiale plastico particolarmente adatto ad un utilizzo alimentare, ma per questi modelli, con apposito anello di riduzione è possibile utilizzare le più note e rinomate trafile in bronzo.

Nel tempo, ci siamo costruiti il nostro piccolo “tesoretto” di trafile in bronzo per la nostra produzione domestica con la macchina per la pasta: immancabile ad esempio la Trafila Capo12 per le Penne Rigate, o le caserecce, spesso chiamati in verve dialettale “strozzapreti“.

Anche marche altrettanto note come Kenwood, Ariete, Silvercrest, Sirge hanno messo in commercio la propria macchina per la pasta.

Nonostante le recensioni lette sul web siano positive, noi non abbiamo avuto modo di provarle per questo, nella nostra esperienza, ci limitiamo a consigliarvi macchine e prodotti che stanziano nella nostra cucina perchè effettivamente testati (e anche parecchio! ) 🙂

La Fattorina

Macchina per la pasta - La Fattorina

Ci spostiamo qui ancora un gradino più su.

La Fattorina, macchina per la pasta, è un prodotto ormai di livello semi- professionale, utilizzata anche per la produzione di piccoli ristoranti ed attività.
Di conseguenza… Si eliminano tutte le componenti in plastica, e si ha una macchina pesante, robusta e davvero potente. La struttura e le parti sono tutte in acciaio pertanto la resistenza è indubbia.

Essendo un prodotto con un costo importante, noi stessi prima di procedere all’acquisto ci abbiamo pensato tanto. Abbiamo risparmiato, e siamo riusciti a raggiungere grazie ad un buono regalo dei nostri amici più fidati, il totale per acquistarla.

Ebbene, non neghiamo che fino all’ultimo eravamo timorosi che il costo fosse eccessivo, invece… Una volta provata la fattorina, non possiamo più tornare indietro.

Il motore è potente, riesce ad estrudere 4 kg di pasta in un’ora. Cambiamo le trafile alla velocità della luce ed in poco tempo abbiamo la nostra pasta fatta in casa con la macchina della pasta nel formato desiderato.

La fattorina non è venduta su Amazon, ma su siti dedicati. Per questo, senza voler far pubblicità a nessuno dei siti, ma parlando semplicemente per la nostra esperienza di utenti, vi invitiamo a valutarla su:
capo12
Emporio Bertinato

Le trafile che potete utilizzare nella Fattorina sono esclusivamente quelle in Bronzo.
Noi siamo stati fortunati perchè, venendo dalla pasta Maker Philips, avevamo nel frattempo avuto la lungimiranza di acquistare una piccola collezione familiare di trafile, che ora possiamo riusare sulla Fattorina, con i nostri formati preferiti.


Insomma…
Non tralasciando il fatto che il Natale è vicino, e che questa settimana è quella del Black Friday, (con sconti importantissimi, anche pari al 50%!!) prendete in considerazione l’idea di acquistare o regalare una delle macchine per la pasta che vi abbiamo suggerito.
L’investimento può sembrare importante, ma davvero, arriverete al punto di avere sempre la vostra pasta fatta in casa a disposizione.
Dal canto nostro, rimarremo sempre a disposizione per consigli e ricette sfiziosi, con la macchina per la pasta ma anche senza 😀


Link sponsorizzati inseriti nella pagina #adv


Se vi stanno piacendo i nostri viaggi ed i nostri racconti, seguiteci sul nostro Profilo facebook profilo instagram.  🙂

Pubblicato da soffiodizefiro

Siamo Veronica e Carlo e da quando le nostre vite si sono unite abbiamo deciso di condividere le nostre avventure con il popolo del web. CONTATTI: [email protected] www.facebook.com/soffiodizefiro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.